Soffri di russamento/apnee nel sonno?
Devi conseguire o rinnovare la patente?

Oggi Sonnomedica, le Autoscuole e gli Studi di Consulenza UNASCA offrono un servizio integrato e completo per il rilascio e rinnovo della patente di guida per chi soffre di disturbi del sonno.

Il nuovo servizio è pensato per i guidatori che devono ottenere la patente e permette di essere seguiti in tutti i passaggi medici ed amministrativi in modo sicuro, agevole e veloce.

In cosa consiste il nuovo servizio?

  • test gratuito + diagnostica e terapie
  • predisposizione e raccolta della documentazione medica
  • consulenza tecnico-specialistica
  • visita medica rilascio/rinnovo patente
  • gestione amministrativa per rinnovo
Chiedi informazioni

Come cambia, in seguito alla nuova legge, la modalità della visita medica per il rinnovo patente?

Evitiamo i “colpi di sonno”

I disturbi del sonno quali: russamento, apnee nel sonno, insonnia sono importanti cause di malessere nella vita quotidiana e comportano spesso problemi di salute: questi disturbi però possono anche essere una delle cause di incidenti alla guida, i ben noti “colpi di sonno”, che oggi sono una delle più frequenti cause di incidenti stradali.

Perché un buon sonno è importante per la guida?

Per garantire la sicurezza stradale e prevenire incidenti è essenziale individuare le patologie che influiscono sull’idoneità alla guida. Le nuove disposizioni indicano che le apnee nel sonno unite alla sonnolenza diurna sono tra le principali cause di incidenti stradali, perché possono provocare cali di attenzione e “colpi di sonno” alla guida.

Le persone che per caratteristiche fisiche e/o età potrebbero essere a rischio dovranno sottoporsi “ad un approfondito consulto medico”: chi russa sonoramente, è in soprappeso, ha superato una certa età ha maggiore probabilità di soffrire di apnee notturne.

Prevenzione e cura dei disturbi del sonno

L’arma vincente per evitare disturbi del sonno e prevenire incidenti alla guida è sicuramente la prevenzione: il trattamento precoce migliora la nostra salute e la nostra sicurezza.  Nel caso invece i disturbi siano già presenti sono oggi disponibili efficaci terapie per eliminarli o ridurli in modo significativo. L’esame di polisonnografia permette di individuare la presenza/assenza di questi disturbi. 

Sonno e patenti: cosa dicono le nuove norme?

La nuova legge italiana ha stabilito dal 2016 che, per proteggere la vita di chi guida e garantire la sicurezza sulle strade è necessario individuare e curare i disturbi respiratori del sonno dei guidatori perché sia data l’idoneità alla guida. La nuova normativa chiede di individuare coloro che soffrono di Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS) e soffrono di sonnolenza diurna.

 Queste persone devono obbligatoriamente eseguire esami diagnostici e, nel caso sia necessario, intervenire con le cure terapeutiche per mantenere la validità della patente di guida.

Le nuove regole

La nuova legge prevede che la patente sia rilasciata a chi presenta un’OSAS di entità media o severa unita a sonnolenza diurna solo se tali disturbi sono adeguatamente sotto controllo attraverso cure e terapie. La nuova normativa chiede di individuare coloro che soffrono di Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS) e soffrono di sonnolenza diurna.

La patente di guida sarà rilasciata in questi casi solo se la persona presenta la documentazione dove si accerta di essere in cura e di avere risolto il problema: in caso contrario la patente sarà sospesa sino alla presentazione della documentazione medica richiesta.

In ogni caso è importante presentarsi alla vista medica con i necessari documenti che provano che la persona o non soffre di disturbi o se ne soffre già segue le corrette terapie.

UNASCA e Sonnomedica si uniscono per seguire i loro clienti nel percorso del rilascio della patente

UNASCA e Sonnomedica offrono un servizio integrato per il rilascio delle patenti in caso siano presenti disturbi del sonno: le persone saranno seguite per le attività di carattere sia amministrativo sia medico per il controllo e la cura dei disturbi in modo da riacquistare benessere e salute e poter guidare in sicurezza

Approfondisci!

Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2018|